Saturday, 22 July 2017

La vera Solitudine

Avevo appena aperto questo blog, spinto da circostanze avverse a buttar fuori un malessere che rischiava si soffocarmi.

Scrivevo: 'La solitudine non si misura con il numero di persone che abbiamo accanto, ma con la loro distanza'. (12 agosto 2009).

Non ne sono più sicuro.

Credo che una solitudine abissale la si possa raggiungere e concepire accanto a chi ci è profondamente affine. Perchè nessuno certifica altrettanto convincemente la nostra, la mia miseria.

Ho sbagliato così tanto.

Sono troppo buono.

Perfino adesso che ho la morte nelle vene la mia bontà ha scioccamente organizzato un teatrino per cui non potrò dare libero sfogo alla sofferenza. Perchè come un idiota ho invitato i miei genitori a passare qualche giorno a casa mia, perchè come al solito mi sono sacrificato per far piacere ad altri.

Basta.

Sai, quando sei consapevole che la tua vita sarà comunque terribile, negli ultimi 30 anni io non ho fatto altro che soffrire e faticare, senza mai neppure l'illusione di un po' d'amore di donna a consolarmi, sembra naturale darsi da fare perchè almeno gli altri stiano meglio.

Cazzate.

Le donne, non so come mai, non amano i buoni, specie se articolati, intelligenti e, si intende, deformi.
Nemmeno le donne simili a te, che sono appunto quelle che certificheranno il vuoto della mia vita.

Ed allora basta.

Basta pensare agli altri.

Basta sprecar tempo ed energie, per pietà, con chi per me non può significare nulla, ma che in qualche modo cerca con me un contatto (perchè sono profondo, poetico, simpatico).

14 comments:

  1. AnonymousJuly 23, 2017

    Giò, leggo solo ora e confesso che leggo con un po' di sgomento, per via di una frase al settimo paragrafo soprattutto.
    Insomma spero di aver capito male.
    Però pensa a te, in primis. Ti abbraccio,
    Giulia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Giulia!

      Sono talmente alieno al mondo delle droghe che non mi rendo conto di possibili fraintendimenti! Tranquilla, era una metafora. Nelle mie vene scorre sangue un po' più fluido del normale e null'altro.

      Ciao!

      Gio

      Delete
    2. AnonymousJuly 23, 2017

      In realtà non avevo pensato a quello ma a possibili problemi di salute... comunque dai, vado a leggermi il post più recente...
      Ciao,
      Giulia

      Delete
    3. Proprio domani vedrò un paio di cardiologi, che spero confermino i recenti giudizi di altri medici.

      Ciao, Giulia!

      Gio

      Delete
    4. AnonymousJuly 24, 2017

      In bocca al lupo allora! :)

      Ciao Giò!

      Giulia

      Delete
  2. Non c'è mai di che preoccuparsi qui. Se hai dubbi, considera di star leggendo un romanzetto da 4 soldi.

    Ciao Giulia!

    Gio

    ReplyDelete
    Replies
    1. AnonymousJuly 24, 2017

      Non potrei mai considerare questo un romanzetto da 4 soldi!

      Comunque io mi preoccupo sempre, anche quando non c'è da preoccuparsi... Un abbraccio,

      Giulia

      Delete
  3. Se avrai la pazienza di restare o la curiosità di andare a leggere più indietro nel tempo capirai che non solo non sono una 'casalinga di Voghera', ma che perfino in questi momenti di inferno io continuo ad esplorare il mondo.

    ReplyDelete
    Replies
    1. AnonymousJuly 24, 2017

      Ciao Gio, ho letto qualche altro tuo post più vecchio. Mi piace quel che racconti, il tuo modo di scrivere, e quello che riesci a trasmettere, molto umano. Continuerò a seguirti.

      PS. Per sbaglio ho cancellato il mio commento precedente nel tentativo di rendermi anonima, pazienza, spero ora di esserci riuscita.

      Delete
  4. Il link è ancora visibile. Se vuoi posso cercare di rimuoverlo io.

    ReplyDelete
    Replies
    1. AnonymousJuly 24, 2017

      Grazie! Se riesci!

      Delete
    2. Fatto. Non temere, per me la riservatezza è sacra, e anche se non dimentico il tuo nome (per me decisamente fatale) non ne farò alcun uso. Ciao!

      Delete
    3. AnonymousJuly 24, 2017

      Ti ringrazio! :) Ci sentiamo presto, buona vita Gio!

      Delete
    4. Di nulla. La riservatezza è un bene inestimabile, mi sembra il minimo tutelarla.
      A presto,

      Gio

      Delete